Rose Villain come Taylor Swift: foto osé da vietato ai minori

Delle finte foto di Rose Villain nuda, create con l’intelligenza artificiale, hanno iniziato a circolare per il web. La cantante:”mi sono sentita violata”.

Il revenge porn è una pratica meschina che, negli ultimi anni, ha preso delle pieghe alquanto inquietanti. Se prima il problema era rappresentato soltanto da foto o video reali, con contenuti osé, con l’avvento delle intelligenze artificiali si è arrivati a doversi preoccupare di una deturpazione fittizia della propria immagine, che tramite vari software a volte anche gratuiti, viene letteralmente spogliata così da venir spacciata per autentica.

BECCATA NUDA foto ANSA
BECCATA NUDA foto ANSA loudermusic.it

Se la cosa è già devastante per ogni ragazza si ritrovi a subire un trattamento simile, messo in moto molto spesso per semplice desiderio di vendetta e possesso da una contro parte maschile, i problemi non si attenuano sicuramente quando questa pratica viene riservata a un volto noto dello spettacolo. Negli ultimi giorni infatti, ha fatto tanto discutere la vicenda che ha colpito la cantante Rose Villain.

Rose Villain non ci sta

La cantante Rose Villain, negli ultimi giorni, è finita suo malgrado al centro di una vicenda che l’ha vista diventare oggetto del pubblico ludibrio. Qualcuno, non meglio identificato, ha utilizzato delle fotografie di Rose Villain, tranquillamente reperibili sui suoi social o su internet, per dare vita a delle finte immagini di nudo integrale, spacciate poi come autentiche e diffuse a mezzo web su alcuni siti contenitore.

Ma non è come sembra foto ANSA
Ma non è come sembra foto ANSA loudermusic.it

La vicenda ha scosso molto la cantante che, sui suoi social, non ha usato mezzi termini e ha parlato della vicenda, dichiarando:”Stanno girando foto di me nuda che ovviamente sono dei fake. Ma comunque la cosa mi mette un grande disagio e mi fa sentire violata”. La tecnica utilizzata per la creazione di tali immagini prende il nome di Deep Fake o Deep Nude.

L’artista, diventata nota con il brano Click Boom! presentato all’ultimo Sanremo, ha continuato:”È una violenza a tutti gli effetti e il problema è che queste cose succedono anche a persone molto fragili che magari non sanno proteggersi, tutelarsi e difendersi come invece possono e devono fare”. Rose Villain infatti, non è sicuramente la prima a cui capita e già un’altra sua celebre collega era stata colpita allo stesso modo.

Solo poco tempo fa, l’artista Taylor Swift, una delle più famose e ricche cantanti al mondo, ha subito lo stesso trattamento. Nel caso di Swift, le foto avevano iniziato a circolare sui forum di 4chan e X (ex Twitter) che si trovò costretto a bloccare tutti gli hashtag contenenti nome e riferimenti sia all’artista che alla vicenda in sé.

Impostazioni privacy